Vampyr: consigli e strategie utili per iniziare l'avventura nella Londra del 1918 (2024)

Vampyr è un nuovo Action RPG sviluppato dallo studio francese Dontnod (Remember Me, Life is Strange) che cala i giocatori nei panni del dottor Jonathan Reid, un ematologo di fama internazionale di ritorno nella Londra del 1918 dal fronte della Grande Guerra.

La capitale inglese, tuttavia, è ben diversa da come la ricordava. Un'epidemia d'Influenza Spagnola l'ha letteralmente fatta sprofondare nel caos, dal quale sono emersi gli Skal, vampiri primitivi e furiosi. Come se non bastasse, il protagonista è stato attaccato da un misterioso assalitore che lo ha tramutato, suo malgrado, in un vampiro assetato di sangue: una vera e propria beffa per uno che ha dedicato l'intera vita alla cura delle malattie ematologiche. È così che inizia Vampyr, un titolo caratterizzato da un complesso sistema di scelte, ricco di variabili in grado influenzare anche la progressione del vostro personaggio.

Uccidere o non uccidere, questo è il problema
Fin dall'inizio dell'avventura, verrete posti dinanzi ad un importante dilemma: ignorare il Giuramento di Ippocrate dissanguando e uccidendo i personaggi non giocanti (NPC) oppure lasciarli liberi. La prima, come potete facilmente immaginare, è la via più rapida e veloce per salire di livello: l'uccisione di un personaggio vi frutta immediatamente dai 1500 ai 3000 punti esperienza. Questo, però, non è l'unico modo di salire di livello. Potete farlo anche completando le missioni, azione che ovviamente vi porterà via più tempo ma che potrebbe risultare ben più appagante. Sta a voi decidere se ammazzare indiscriminatamente tutti coloro che vi si parano dinanzi, oppure risparmiarli.

Completate tutte le missioni secondarie
È possibile utilizzare i punti esperienza ottenuti andando a letto. Quando dormite, tuttavia, il tempo avanza inesorabilmente. Il mondo circostante è soggetto a mutamenti e, dato che è presente l'auto-salvataggio, non vi è permesso tornare ad uno stato precedente. Prima di andare a dormire assicuratevi di aver completato ogni indagine attiva e di aver parlato con tutti i personaggi disponibili. Se, ad esempio, durante una missione secondaria arrivate ad un punto dove c'è un NPC in pericolo, facendo passare troppo tempo è molto probabile che muoia. In questo modo fallirete la missione e non vi sarà concesso ripeterla. Per questo motivo, quando vi imbattete in una missione secondaria, assicuratevi di portarla al tempo il prima possibile, senza far avanzare l'orologio. In questo modo massimizzerete i punti esperienza ottenuti e ridurrete al minimo i cambiamenti al mondo circostante. Oppure fregatevene e sperimentate! In Vampyr le interazioni e i sistemi sono estremamente complessi, e permettono di approcciare l'avventura in molti modi differenti.

Potenziate la stamina
I poteri vampireschi sbloccabili sono molti e avete l'imbarazzo della scelta. Assicuratevi però di non sottovalutare la stamina! In combattimento è fondamentale, poiché potete attaccare solamente quando è piena ed è facile finire nei guai se non la gestite a dovere. Per questo motivo, investite punti esperienza nel suo potenziamento e soprattutto tenetela sempre sott'occhio mentre combattete con i nemici.

Stordite i nemici e azzannateli
Con tutti quei poteri vampireschi a disposizione è facile dimenticare che il dottor Jonathan Reid è anche in grado di stordire i nemici con un paletto. L'attacco stordente consuma la stamina e infligge pochi danni, ma in quel frangente vi dà l'opportunità di fiondarvi alla gola del malcapitato per succhiargli il sangue e ripristinare la vostra energia. Ci sono alcune armi a due mani, inoltre, che sono anche in grado di stordire i nemici, caratteristica che si rivela incredibilmente utile specialmente contro i boss e gli avversari più coriacei.

Parlate con tutte le persone che incontrate
In Vampyr trascorrerete gran parte del vostro tempo parlando con i personaggi non giocanti. Sono ben 64, tutti interconnessi tra loro. Hanno una propria cerchia di amici, una storia che li contraddistingue e segreti nascosti. Quelli che sembrano buoni potrebbero essere cattivi, e viceversa. Il punto è che potete scoprire tutti questi dettagli solo parlando e investigando. Probabilmente, durante l'avventura trascorrerete più del 60% del vostro tempo conversando, ma si rivelerà fondamentale.

Curate i malati per minimizzare gli effetti negativi sui distretti
La tentazione di uccidere gli NPC per guadagnare punti esperienza facilmente è forte, ma se la vostra intenzione è quella di minimizzare gli effetti negativi sul mondo circostante allora dovete necessariamente curare i malati. Per fare ciò, riciclate tutto ciò che potete presso i nascondigli e create delle medicine in grado di curare l'emicrania, la bronchite e le altre malattie dei personaggi non giocanti.

Raccogliete tutto ciò che potete
Nelle ambientazioni di Vampyr non c'è nulla di inutile. Ogni oggetto può essere utilizzato per fare qualcosa, come creare medicine, migliorare le armi oppure guadagnare qualche spicciolo presso i mercanti. Non ignorato nulla e raccogliete tutto!

Guardate in alto!
Una delle abilità vampiresche più utili del dottor Reid è il teletrasporto, che gli consente di raggiungere punti sopraelevati. Per fare ciò dovete tuttavia guardare spesso in alto ed identificare i punti verso i quali potete teletrasportarvi, poiché spesso sono ben nascosti. In questo modo potrete aggirare facilmente dei nemici oppure scoprire nuovi percorsi e aree.

Non lasciatevi sfuggire i ratti
I ratti che si aggirano per le ambientazioni sono una grande riserva gratuita di sangue. Non è piacevole, ma mangiarli è l'unico modo di ripristinare salute e poteri tra un combattimento e l'altro. Osservate i vicoli di Londra per bene e se necessario usate i vostri sensi di vampiro per individuarli.

Vampyr: consigli e strategie utili per iniziare l'avventura nella Londra del 1918 (2024)
Top Articles
Latest Posts
Article information

Author: Jeremiah Abshire

Last Updated:

Views: 6107

Rating: 4.3 / 5 (74 voted)

Reviews: 89% of readers found this page helpful

Author information

Name: Jeremiah Abshire

Birthday: 1993-09-14

Address: Apt. 425 92748 Jannie Centers, Port Nikitaville, VT 82110

Phone: +8096210939894

Job: Lead Healthcare Manager

Hobby: Watching movies, Watching movies, Knapping, LARPing, Coffee roasting, Lacemaking, Gaming

Introduction: My name is Jeremiah Abshire, I am a outstanding, kind, clever, hilarious, curious, hilarious, outstanding person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.